Risveglio
F. Castellino


 Dal suo lieve dormiveglia
 la natura si risveglia
 con un battito di ciglia:
 oh, la dolce meraviglia!
 Verde il prato, verde il clivo;
 nidi al ramo, gemme al rivo;
 voci tinnule, canore,
 tenui ondate di tepore;
 sfarfallìo di bianchi fiocchi:
 meli, mandorli, albicocchi.
 Nel suo fervido dormire,
 non s'accorse di fiorire.
La primavera sorrideva
Antonio Machado
 
...Un giorno
 mi sorprese la primavera
 che In tutti i campi intorno
 sorrideva.
 Verdi foglie in germoglio
 gialle rigonfie gemme delle fronde,
 fiori gialli, bianchi e rossi davano
 varietΓ  di toni al paesaggio.
 E il sole
 sulle fronde tenere
 era una pioggia
 di raggi d'oro;
 nel sonoro scorrere
 del fiume ampio
 si specchiavano
 argentei e sottili i pioppi.
Β