In un mese….In un mese….

For a month now I have been taking care of myself. I’m going to run, take long walks through the woods, and the only sounds I hear are just the sound of the leaves blowing in the wind. I stopped smoking too, I found my balance in the smoke … From a month I have not dried any tears, maybe I was an egoist who knows, but when I cried I didn’t see many people come and pat me on the shoulder and say to me (quietly it will pass) For a month I have loved myself more, after all I feel better with yourself it makes you feel good even with othersIn a month you can understand many things, those who look for you for a personal need … You can understand who you miss. Or if you are only a substitute for the boredom or loneliness of the people around you , the same ones that maybe they told you (like I would do without you …) I haven’t given a word of comfort, a hope, a smile … to anybody for a month. How many things can be understood in thirty-one days by turning off the light with the “world” But the thing the most important that I understood is, that if you want to smile, to love, to be blessed just to love you and not to take care of anything, who will really love you there will always be, will never find any criticism and no mahh… .Who loves you just waiting to see you smile again in the absence you left … DB

In un mese….

Da un mese mi prendo cura di me stesso

Vado a correre, faccio lunghe passeggiate tra i boschi, e gli unici rumori che sento sono solo il rumore delle foglie mosse dal vento

Ho smesso pure di fumare, io che nel fumo trovavo il mio equilibrio…

Da un mese non ho asciugato nessuna lacrima, forse sono stato un egoista chissà, ma quando io ho pianto non ho poi visto molte persone venirmi a dare una pacca sulla spalla e dirmi ( tranquillo passerà)

Da un mese mi voglio più bene, in fondo stare bene con se stessi ti fa stare bene anche con gli altri

In un mese puoi capire molte cose, chi ti cerca per un bisogno personale…Puoi capire chi sente la tua mancanza.

Oppure se sei solo una sostituzione alla noia o alla solitudine delle persone che ti circondano, quelle stesse magari che ti dicevano (come farei senza di te….)

Da un mese non ho dato una parola di conforto, una speranza, un sorriso… a nessuno

Quante cose si possono capire in trentun giorni spegnendo la luce con il “mondo”

Ma la cosa più importante che ho capito è,

che se vuoi sorridere, amare, stare bene

devi solo volerti bene e non curarti di niente, chi ti vorrà veramente bene ci sarà sempre, non troverà mai nessuna critica e nessun  mahh….

Chi ti vuole bene aspetta solo di vederti sorridere un’altra volta nell’assenza che hai lasciato…D.B